Skip to main content

Elezione rappresentanti dei genitori

26 Ottobre 2020

A seguito delle novità introdotte dal DPCM del 18/10/20, risulta ora possibile procedere online al rinnovo delle rappresentanze degli organi collegiali negli istituti scolastici. L'istituto "La Gioiosa", come già anticipato precedentemente, aderisce a questa possibilità tanto auspicata, per garantire la sicurezza dei genitori, degli alunni e del personale.

Istruzioni per procedere alle votazioni:

Le elezioni avverranno giovedì 29 ottobre online, dalle ore 15.00 alle ore 16.00, tramite un modulo Google che verrà inviato pochi minuti prima all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. di ciascuno alunno/a.

Si rammenta che per votare occorre aver effettuato il login (caricamento dell’account Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. al sito “google.it”) del proprio figlio.

I genitori che hanno più figli, devono votare a partire dall’account del primo figlio, scollegarsi e quindi collegarsi con l’account del secondo.

Le operazioni di voto si svolgeranno in modo da garantirne la segretezza; in particolare, non verrà memorizzato dalla scuola l’account dell’elettore associato alla preferenza espressa.

Tre genitori, scelti tra gli attuali rappresentanti di classe, saranno presenti in istituto durante le votazioni al termine delle quali procederanno immediatamente allo scrutinio e alla redazione dei verbali.

Si ricorda che:

➢ tutti i genitori della classe sono elettori ed eleggibili;

➢ i genitori che hanno figli frequentanti classi diverse hanno diritto al voto per ognuna delle classi;

➢ si può esprimere una sola preferenza;

➢ risulterà eletto il genitore che riporterà il maggior numero di voti;

➢ in caso di parità fra due o più genitori si procederà al sorteggio

 

Principali diritti e doveri dei rappresentanti di classe

I rappresentanti dei Genitori vengono eletti, o riconfermati, una volta l’anno. Le elezioni vengono indette dal Dirigente Scolastico entro il 31 ottobre.

Una volta eletti, i rappresentanti restano in carica fino alle elezioni successive, quindi anche all’inizio dell’anno scolastico seguente, a meno di non aver perso i requisiti di eleggibilità, nel qual caso restano in carica solo fino al 31 agosto.

In caso di decadenza di un rappresentante di classe, per perdita dei requisiti o dimissioni, il Dirigente nomina per sostituirlo il primo dei non eletti.

 

 Il rappresentante di classe ha diritto di:

  • farsi portavoce di problemi, iniziative, proposte, necessità della propria classe;
  • informare i genitori, mediante diffusione di relazioni, note, avvisi o altre modalità, previa richiesta di autorizzazione al Dirigente Scolastico, circa gli sviluppi d’iniziative avviate o proposte dalla Direzione, dal corpo Docente, dal Consiglio d’Istituto;
  • ricevere le convocazioni alle riunioni al Consiglio con almeno 5 giorni di anticipo;
  • convocare l’assemblea della classe che rappresenta, qualora i genitori lo richiedano o egli lo ritenga opportuno. La convocazione dell’assemblea deve avvenire previa richiesta indirizzata al Dirigente, in cui sia specificato l’ordine del giorno;
  • avere a disposizione dalla scuola il locale necessario alle riunioni con i genitori, purché in orari compatibili con l’organizzazione scolastica;
  • accedere ai documenti inerenti alla vita collegiale della scuola, Piano dell’Offerta Formativa, Regolamento interno d’Istituto, verbali, ecc.;
  • essere convocato alle riunioni del Consiglio in cui è stato eletto in orario compatibile con gli impegni di lavoro (art. 39 T.U.).

 

Il rappresentante di classe NON ha diritto di:

  • occuparsi di casi singoli;
  • trattare argomenti di esclusiva competenza degli altri Organi Collegiali della scuola, per esempio quelli inerenti la didattica ed il metodo di insegnamento.

 

Il rappresentante di classe ha il dovere di:

  • fare da tramite tra i genitori che rappresenta e l’istituzione scolastica;
  • tenersi aggiornato riguardo la vita della scuola;
  • presenziare alle riunioni del Consiglio in cui è eletto e a quelle del Comitato Genitori, di cui fa parte di diritto;
  • informare i genitori che rappresenta sulle iniziative che li riguardano e sulla vita della scuola;
  • farsi portavoce delle istanze presentate dai genitori;
  • promuovere iniziative volte a coinvolgere nella vita scolastica le famiglie che rappresenta;
  • conoscere il Regolamento di Istituto.